protocollo PER l’EMERGENZA COVID

essendo stata COVID POSITIVA mi sono entrate in testa, di giorno e di notte, delle tremende ansie da contagio: vedo in ogni dove possibilità di contagio e ovunque io guardo non riesco mai a sentirmi al sicuro, non riesco mai a sentire che gli altri siano al sicuro

forse sarò diventata paranoica, ma preferisco fare tutto e un po’ di più di quel che c’è scritto nelle linee guida di Stato e Regione

praticamente, sono diventata una grandissima cagacaxxo ^_^

ho guardato il mio studio e ho visto che nonostante fosse a norma contro la contaminazione crociata dei virus che già conoscevamo (come epatite ed HIV) non mi sembrava potesse essere a posto per il COVID-19 un virus che, diversamente dagli altri, si trasmette con il respiro, viaggia nell’aria attraverso i droplet ma, grazie a Dio, muore dopo 6-12 ore se non entra in un corpo

vista l’emergenza sanitaria che stiamo attraversando, è necessario adottare misure aggiuntive per minimizzare il rischio di contagio e massimizzare i protocolli di sanificazione, non solo guanti e mascherina

ecco le nuove procedure adottate, suggerite dalle Linee Guida di Stato e Regione:

  • se presenti sintomi influenzali di qualunque tipo, anche lievi, non potremo incontrarci, quindi per favore avvisami appena possibile e provvederemo a spostare l’appuntamento senza perdere la caparra versata
  • al nostro incontro ti verrà misurata la febbre con un termometro ad infrarossi e se sarà maggiore di 37° non potremo procedere con il nostro appuntamento, dovrai tornare a casa e procederemo ad organizzare un nuovo appuntamento appena possibile 
  • durante tutto il tempo che passeremo insieme è obbligatorio l’uso della mascherina e sarà mia premura metterla a tua disposizione gratuitamente
  • in ogni stanza dello studio troverai i dispenser di gel igienizzante per le mani, ti chiedo ti usufruirne il più possibile e di sanificare spesso le mani
  • È possibile farsi accompagnare SOLO DA UN ACCOMPAGNATORE e SOLO SE è UN CONGIUNTO stretto, convivente con chi si tatua; quindi NO ad amici, cugini o colleghi di lavoro, SI a mamma o marito/moglie
  • prima di entrare nella zona adibita al tatuaggio ti verranno forniti ulteriori dispositivi per la protezione personale

ecco le procedure che il Consiglio dei Ministri Interni alla Mia Testa ha attivato per minimizzare il rischio di contagio e massimizzare i protocolli di sanificazione dei locali:

  • ho ristrutturato la struttura dello studio per prediligere pareti di cartongesso dove prima c’erano rustiche pareti in legno
  • tutto il legno grezzo che incontrerai negli arredamenti eco-sostenibili dello studio è stato trattato con una apposita cera per renderlo impermeabile e facilmente sanificabile
  • ho messo a tua disposizione una toilette dedicata, mentre io utilizzerò un secondo bagno privato
  • il 98% dei quadri e degli accessori che arredavano le stanze sono stati eliminati per evitare quante più possibili zone dove germi, batteri e virus possono sostare e nascondersi, privilegiando un concept minimalista
  • ho eliminato dalla circolazione anche libri, riviste e cataloghi (ragazzi la carta va abolita, anche dai menu dei ristoranti l’hanno tolta!) a favore di un intrattenimento più tecnologico; ho infatti messo a disposizione del cliente un TV al plasma da 50” con netflix e sky e un iPad pieno di app interessanti per passare il tempo e un link diretto al mio TattooBlog, pieno di letture sul tatuaggio e gossip su di me ^_^
  • tutte le stanze sono state riverniciate con vernici a base di calce e gesso, antibatterici per natura, e sono state dotate di filtri naturali antibatterici per la sanificazione costante dell’aria
  • ovviamente la location dello studio facilita l’areazione naturale dei locali con aria pulita ^_^
  • ho adottato misure extra di protezione personale nella mia divisa da lavoro per l’esecuzione del tatuaggio, per entrare in contatto diretto con il tuo corpo in sicurezza, prediligendo materiali sterilizzabili e non monouso, per mantenere il mio valore essenziale della eco-sostenibilità
  • ho digitalizzato tutto quel poco che ancora non avevo digitalizzato, ovvero il grande e polveroso archivio cartaceo; tutto il resto ormai era già digitale, a partire dai consensi informati, le schede cliente, i consulti tramite email e la possibilità di prendere appuntamento solo online, evitando il contatto fisico attraverso l’utilizzo della tecnologia ^_^
  • per quanto riguarda le ore di progettazione del tatuaggio, in caso di buon tempo abbiamo a disposizione una enoooooorme chilling area all’aperto in mezzo alla natura
  • per quanto riguarda il pranzo, in caso di buon tempo abbiamo a disposizione una enoooooorme sala da pranzo in esterna, con vista panoramica e due tavoli separati; in caso di cattivo tempo, abbiamo dotato il tavolo da pranzo all’interno con un gigante divisorio in plexiglas

ma la cosa veramente veramente importante è che effettuo un solo tatuaggio al giorno e possibilmente a giorni alterni, per lasciare abbondantissime ore di intervallo tra un cliente e l’altro e permettere che anche solo il ricambio d’aria e la stasi per un lungo periodo all’aperto uccidano il virus in autonomia, così se proprio quel centimetro quadrato non era stato sanificato, ci penserà il tempo

inoltre ho attivato alcune iniziative volte ad aiutare in qualche modo l’Ospedale di Cesena e La Misericordia della Valle del Savio, attraverso donazioni personali e raccolte fondi, che non sono servite a proteggere nello specifico il nostro futuro incontro ma a migliorare la situazione di emergenza sanitaria ^_^

sicuramente è sempre possibile fare di più, ma anche in ospedale è possibile infettarsi, quindi forse non è possibile fare tutto

io, ho provato a fare molto ^_^

#StayRock&Safe

Lady Sara