: VORREI TATUARMI, ma non so cosa

la maggior parte dei consulti che si richiedono ad un tatuatore sono per rispondere a questa domanda:

“Vorrei tatuarmi, ma non so cosa, mi dai un consiglio?”

 

  • Vorrei farmi un tatuaggio per mia mamma, cosa potrei farmi?
  • Mi sono appena laureata e vorrei segnare questa tappa, idee?
  • Vorrei ricordarmi del mio viaggio in Africa… cosa potrei tatuarmi?
  • Vorremmo fare un tatuaggio di coppia, ci sono simboli sull’argomento?

è giustissimo chiedere consiglio ad un esperto del settore

ma purtroppo, ognuno di noi può vivere la stessa esperienza e ricavarne lezioni di vita, sentimenti e ricordi totalmente differenti;
abbiamo punti di vista totalmente personalizzati

quindi non possiamo noi tatuatori rispondere a queste domande con una risposta, ma bensì, solo con altre domande ^_^

prova a seguirmi….

 

io vedo il mio corpo come se fosse un grande libro e ogni tatuaggio è un capitolo di questo libro

ovviamente tutti i capitoli sono collegati fra loro perché fanno parte dello stesso libro,
ma ognuno è diviso dagli altri

ha una storia a sé
un inizio e una fine
c’è una pagina vuota nel mezzo
e i capitoli non possono essere mischiati fra loro

prova a immaginare cosa succederebbe se mescolassi qualche pagina del capitolo 5 con qualche pagina del capitolo 9…. non si capirebbe nulla!

così si formano i capitoli di un libro
così si forma un tatuaggio

selezionando accuratamente il segmento di storia da raccontare
senza distrazioni, senza preamboli o spoiler del futuro

concentrazione, è essenziale

Ma….
in un capitolo di un libro ci sono tante pagine, mentre in un tatuaggio c’è solo una facciata
only one shot

solo un’istantanea per raccontare tanto

quindi non possiamo inserire troppo, ma avremo tanti altri capitoli per raccontare quello che non entra in questo…. ^_^

 

prima di tutto, bisogna selezionare
!!! ed essere severi nella selezione !!!

 

Lo so che i tuoi figli sono la luce che illumina il tuo cuore e che vorresti mettere un richiamo a loro in ogni tuo tatuaggio perché fanno sempre parte di ogni giorno della tua vita….

!!! Ma non si può !!!

 

FOTO11.jpg

prendi un capitolo e racconta i tuoi figli, rendigli un bellissimo tributo
così poi nei prossimi capitoli potrai lasciare spazio a nuovi argomenti

a quel bellissimo sogno che hai nel cassetto e che vuoi tirare fuori (e certo, i tuoi figli ne faranno parte, ma è il tuo sogno, non il loro)

a quel punto del passato che hai lasciato in sospeso o che vorresti ricordare come punto di svolta della tua vita (ed è proprio lì che hai conosciuto il padre dei tuoi figli, ma a quel tempo loro non erano neanche nei programmi!)


capisci cosa voglio dire?
ci vuole concentrazione

 

perché se proviamo a mettere troppi significati, magari contrastanti, in un’unica immagine, non riusciremo in realtà a raccontare nulla

il troppo stroppia, come si suol dire

se una storia è stata prima bella, poi difficile, poi è arrivato il lieto fine… se siete stati ansiosi, ma lottatori, e poi vincenti… ecco, son tanti sentimenti diversi che non sempre sarà facile riuscire a rappresentare tutti senza creare confusione

mi capisci?

dovrai scegliere se del fatto accaduto vuoi portare con te la forza che hai trovato in quel momento, o magari invece la bellezza delle gioie che arrivano dopo aver lottato per loro

qui non posso aiutarti io

devi capire tu cosa è più importante
quale messaggio ti stai scrivendo addosso
quale messaggio vuoi scriverti addosso


un
esempio pratico:

 


qualche mese dopo il mio matrimonio volevo farmi un tatuaggio al riguardo

si può ovviamente pensare a questo argomento sotto milioni di punti di vista diversi:

  • l’amore fra di noi
  • il giorno in sé
  • come mi sento amata
  • cosa vuol dire famiglia
  • il giorno di festa
  • la celebrazione dell’amore in sé
  • una promessa

potrei continuare all’infinito….

bisogna concentrarsi e scegliere quale punto di vista raccontare dell’argomento

(in realtà io ne ho fatti tanti di tatuaggi per il mio matrimonio e per mio marito… ognuno rappresenta una delle cose che ho appena detto!!!! Hihihihi)

ma comunque
in questo esempio, ho scelto di rappresentare quella sensazione che mi fa dire “sono a casa”
casa dolce casa
il mio nido
il nostro nido
la serenità di essere al sicuro, coccolata, viziata

ecco, una volta che ho definito quale punto di vista voglio sviscerare, posso partire dalle parole chiave che ho evidenziato e cercare di trasformale in immagini ^_^


ora diventa tutto più facile perché sono focalizzata

io ho pensato casa dolce casa, coccole e vizi…. e mi sono tatuata un cupcake ^_^
con scritto anche “casa dolce casa”

 

certo, chiunque vedrà un cupcake non penserà mai che io me lo sia tatuato per mio marito


ma avrà la sensazione di qualcosa di dolce, di un regalo, di un vizio, di qualcosa che si può fare in casa per qualcuno che ami, di un profumo inebriante, di un momento tenero e felice, di relax..

un momento che ti fa stare meglio

ed è esattamente quello che io provo
quello che volevo ricordarmi

 

FOTO222.jpg

 

ecco, spero che tu sia riuscito a capire la mia visione del tatuaggio

non mi serve per raccontare filo e per segno una storia accaduta, per quello ci sono i fumetti
mi serve per trasmettere con immediatezza un’emozione
la stessa emozione che prova chi porta il tatuaggio deve arrivare anche a chi lo vede

 

per questo non sono favorevole a scrivermi il nome di mio marito, perché potrebbe essere il nome di mio marito, o del mio amante, di mio babbo o di mio figlio, del mio cane….
potrebbe essere chiunque e creerebbe dei ricordi solo dentro di me

e ricordi confusi in realtà, non focalizzati

perché quella persona potrebbe significare tantisssssssssime cose differenti e se non mi focalizzo su una, quando guardo il tatuaggio non mi arriva il ricordo giusto

un po’ come guardare un muro pieno di post it

tutti bellissimi, con tantissime citazioni meravigliose, ma messe tutte insieme non ne leggo neanche una!!!

[vuoi sapere come faccio a pensare ad un cupcake pensando a mio marito?
ecco, in questo articolo ho raccontato il mio procedimento ^_^
ENTRO IN UN LIBRO, IL TUO]

 

una cosa che spesso mi succede

quando incontro qualche amica, lei mi chiede:
“Sara vorrei farmi un tatuaggio per mia figlia, ma non so proprio cosa…. mi consigli?!”

ecco, sicuramente non il nome ^_^
perché potrebbe essere anche quello del cane dell’altra amica seduta al tavolo
e nemmeno la data di nascita
perché potrebbe anche essere la data di morte della nonnina dell’altra amica
e le emozioni sarebbero quindi tremendamente differenti

 

 

il mio consiglio è sempre questo:


Pensa a tua figlia, al suo carattere, a come ti senti da quando sei mamma, a come è cambiata la tua vita….
Pensa
capisci cosa veramente vuoi ricordare di tua figlia
cosa vuoi sempre avere con te anche quando la porti a scuola o quando sarà tempo che se ne vada di casa ^_^

pensa a sentimenti o caratteristiche o ad un avvenimento in particolare
sintetizza

e troverai cosa tatuarti ^_^

 

[se vuoi leggerti qualche altro esempio di storie e di come poi io le ho tramutate in disegno ho creato un PDF a parte per non appesantire questo articolo e puoi leggerle CLICCANDO QUI]

non sai cosa tatuarti nel senso che vorresti tatuarti ma ancora non sai quale parte della tua vita raccontare?
ecco questo è un altro discorso che ho affrontato a parte in questo articolo qui: PERCHÈ TI TATUI?

capire perché tatuarsi può farti anche capire dove focalizzare la tua attenzione ^_^

e quando poi avrai capito cosa tatuarti, rimane solo da capire quale tatuatore potrebbe realizzare i tuoi desideri ^_^

ogni capitolo del libro della tua vita ha sentimenti diversi e quindi potrebbe essere necessario utilizzare stili diversi per esternarlo
e… anche qui entra in gioco un altro articolo che ho scritto al riguardo:
TROVARE IL TATUATORE GIUSTO IN 5 STEP: la guida galattica al cliente stalker ^_^

 

spero di esserti stata utile, di averti indirizzato su una via che magari non sapevi neanche ci fosse e che sia una via interessante da seguire ^_^

e se vuoi, puoi farmi sapere quale sono i dubbi che ti sono rimasti e a quali domande ancora non sai fare a rispondere e io proverò ad aiutarti

 

 

vorrei solo dirti che comunque tu probabilmente non sei un tatuatore, hai un altro mestiere e forse non è nemmeno creativo, quindi sarà difficile per te capire quale soggetto tatuarti…

ma ora puoi sapere esattamente cosa vuoi che il tuo tatuaggio dica, con sintesi ed efficacia, e con queste informazioni sarà molto facile per il tatuatore che hai scelto aiutarti a trovare il giusto soggetto
sarà facile per lui capire come disegnarlo perché ti trasmetta proprio quel messaggio

 

e non perché qualcun altro deve capire il messaggio, ma perché tu, quando guarderai il tatuaggio, quando per caso il tuo sguardo si fermerà li o quando lo andrai a cercare volontariamente… ecco, tu dovrai immediatamente essere pervaso ancora da quel messaggio ^_^

 

A presto and have a nice day

by Lady Sara

#stayrockdarling

POST A COMMENT