: Psico Design ep. 15 : PIZZO

IL PIZZO, il significato nascosto in un tatuaggio

 

in questo mini articolo della rubrica “PSICO DESIGN – la psicologia dei disegni” affrontiamo il significato e la simbologia del PIZZO da un punto di vista magari leggendario o magari primordiale per applicarlo nella rappresentazione di un tatuaggio

 

in ogni caso, si tratta di favole che ci fanno sognare, la scienza qua non esiste

 

la corteccia pre frontale del cervello qua non ha appigli, ci muoviamo all’interno delle emozioni del cervello limbico o dell’istinto del cervello rettiliano

 

IL PIZZO è un elemento legato alle donne della famiglia, principalmente, ma ha anche un altro paio di significati interessanti

 

il pizzo in Italia è legato alla tradizione,

“fare il pizzo” è una tradizione che viene tramandata generalmente da mamma a figlia o da nonna a nipote e il pizzo in un tatuaggio ci parla quindi dei rapporti tra le donne della famiglia e spesso e volentieri in un tatuaggio dedicato alla mamma o alla nonna, donne della tradizione o legami leggendari, è bello utilizzare il pizzo come richiamo di sottofondo

 

si ecco

c’è chi usa il pizzo in un tatuaggio come soggetto unico, come decoro di una zona

è vero, è bellissimo, anche io ho un tatuaggio così ^_^

 

ma non è l’unico utilizzo ovviamente

 

il pizzo si può usare come elemento di contorno ad un soggetto principale differente, magari come fossero foglie di una rosa per esempio ^_^

 

il pizzo è anche un legame, un intreccio di fili indissolubili, come la famiglia appunto

 

ma per fare il pizzo si usa una tecnica assai particolare, metafora della vita

 

si prende un tombolone, con dei rocchetti di filo che vengono intrecciati fra di loro piantando degli spilli come punto fermo, come boa, come appiglio per il filo

intrecciando i rocchetti fra di loro e spostando gli spilli, si crea il disegno del pizzo

 

quando si esegue questa operazione non si ha ben chiaro cosa si sta facendo, ma si segue una linea-guida, un progetto, un disegno più grande, ma senza vedere all’istante quello che sis ta creando

 

solo dopo aver creato un pezzettino di pizzo si può capire se quello che abbiamo fatto lo abbiamo fatto bene o se nel mezzo abbiamo combinato qualche caxxata 

 

la bellissima metafora della vita…. 

agiamo nel presente convinti di seguire una buona linea-guida ma poi qualcosa nel mezzo funziona male e dopo un po ci accorgiamo del guaio

 

ma mentre siamo li, non ce ne accorgiamo mica

andiamo avanti pensando di fare le cose fatte bene

 

anche nell’educazione di un figlio è così, per esempio…

ci arrovelliamo con idee educative sperando che ci portino a buoni risultati, ma finche il bimbo non cresce non ci è permesso vedere se stiamo facendo bene o no….

 

lo scopriremo solo vivendo

 

ma con i rocchetti di filo si può disfare tutto e tornare indietro, con la vita invece è un po diverso

 

ultimo, ma non ultimo il pizzo ci parla di sensualità, ovviamente

 

quel vedo-non-vedo che è tipico di un tessuto che c’è-e-non-c’è 

è l’indumento per eccellenza che ci parla di seduzione ed erotismo

un gioco di attese e di sogni ^_^

 

avendo il pizzo cosi tante e diverse simbologie, all’interno di un tatuaggio è molto importante come lo si posiziona e dove

 

un giro coscia di solo pizzo sicuramente ci parlerà di sensualità, mentre un giro di pizzo a sostegno di un fiore potrebbero parlarci del sostegno di una donna verso un’altra donna… tutta questione di punti di vista. a te giocarci.

 

with love,

by Lady Sara