INK ADDICTED, un significato del papavero

continua “IL POPPY BLOG” la rubrica dedicata al significato e alla simbologia del papavero, uno semplice fiore rosso carico di vita di cui ho raccontato 15 significati diversi e speciali

episodio 9 : INK ADDICTED

 

Qualcuno da bibino strappava i petali del Papavero per liberare quella stellina nera che si trova li protetta al suo centro, proprio quella che con il suo nero ti macchia la maglia e la vita

E il bello era proprio prendere sta stellina e schiacciarsela nella pelle per farcela rimanere

E CI RIMANEVA !!!
quello stampo a forma di stella nera…

un marchio da veri gangster della banda delle merendine

un nostro primo tatuaggio d’infanzia
innocente
prima ancora di avere accesso ad ago e china
prima ancora, ma avevamo già un’attrazione per i racconti su pelle che non riuscivamo a spiegare

fgggh.jpg

Non so quanti di voi da bibini lo abbiano fatto, ma di sicuro gli antichi ci avevano già pensato un po’ prima di noi, solo di qualche migliaio di anni
e quell’inchiostro nero del serbatoio del papavero lo usavano (pensa un po’!) proprio per i tatuaggi

lo usavano per quei tatuaggi sacri e sciamanici che dovevi guadagnarti perché la vita fa schifo, ma tu (un po’ di più?) non molli niente

Non per quei tattoo che compri adesso al supermarket già pronti e confezionati, uguali per tutti e felici così

 

ma comunque… già da bibini, già millemila anni or sono,
l’inchiostro ci entrava dentro, per esternarci 

 

by Lady Sara

#stayrock
Per continuare a leggere la rubrica della Rivoluzione dei Papaveri, puoi CLICCARE QUI e passare direttamente al prossimo articolo : episodio 10 : #episodio 10 : #femmina

 

 

 

 

sono 14 i significati che (per adesso) ho trovato nascosti dentro a quei quattro semplici petali rossi; te ne interessa qualcuno in particolare? ti ho messo qui i link diretti ^_^

#infanzia – #relax – #consolazione – #esserispeciali
#noglobal – #semplice – #morte – #rosso
#inkaddicted – #femmina#tutto#pregiudizi
#autostrada#contagioso


e ricordati che se ti è piaciuto l’articolo puoi condividerlo con i tuoi amici sui social cliccando nell’icona qua sotto