lavare il TATUAGGIO

lavare il TATUAGGIO

i consigli che mi hanno cambiato la vita

 

ora sto per darvi un consiglio molto, mooooooooolto importante, che ha totalmente migliorato e semplificato la guarigione dei miei tatuaggi:

 

lavare il tatuaggio due volte al giorno

massaggiandolo delicatamente per sciogliere eventuali grumi di piastrine che si stanno formando

 

Ecco, questo può veramente cambiare tutto

 

massaggiando bene bene il tatuaggio sotto la doccia scioglierai tutti i grumi di piastrine (che sono lo stadio pre crosta) facendo in modo che le croste non si formino, 

tutta la pelle morta che piano piano viene lasciata andare dal corpo si staccherà con più facilità, 

prudendo meno e riducendo i tempi di guarigione

 

lavare il tatuaggio DUE VOLTE AL GIORNO non da tempo ai grumi di piastrine di trasformarsi in croste

 

negli ultimi tatuaggi che ho fatto (sul mio corpo intendo) ho adottato proprio questa tecnica: 

 

lavare il tatuaggio due volte al giorno massaggiando lentamente e sciogliendo i grumi che trovavo, per poi asciugare il tatuaggio con cautela e applicare la crema

 

se è una buona crema, molto nutriente, come per esempio la DERMALIZE VELVET CREAM, può bastare applicarla due volte al giorno

 

al massimo tre, se avete la possibilità

 

La differenza tra una buona crema e una meno è proprio questa: 

il livello nutritivo che si traduce in “quante volte al giorno dovrai dare la crema al tatuaggio”

 

Se spendi qualche euro in più nel tubetto di crema, poi sprecherai meno tempo nella sua applicazione 

 

Ecco qui le mie preferite:

BALM TATTOO

DERMALIZE VELVET CREAM

HUSTLE BUTTER standard o alla canapa 

 

quale sapone devo usare per lavare il tatuaggio?

devo usare un sapone neutro? 

devo usare un sapone antibatterico?

 

e perché?

cioè, esattamente…. oggi, nel 2020, quale sapone non è neutro?

quale sapone non è delicato?

quale sapone può farvi male?

 

solo il sapone per i piatti è un po troppo abrasivo e non è indicato…. ma il pazzo che pensa di lavarsi un tatuaggio fresco con il sapone dei piatti devo ancora trovarlo ^_^

 

diciamo che tutti i saponi da mani o da corpo o da viso attualmente in commercio vanno bene per la pulizia del tatuaggio

non serve un sapone intimo delicato

 

a meno che non ti stia lavando una parte intima ^_^

 

non è importante il sapone che usi, la cosa importante è LAVARE IL TATUAGGIO ^_^ con costanza

 

quindi… il sapone che hai in doccia è perfetto

eventualmente è saggio puntare su un prodotto totalmente naturale e antibatterico come i SAPONI NATURALI ALL’OLIO DI NEEM

 

ora… io spesso regalo ai miei clienti un sapone apposito per il lavaggio del tatuaggio

 

un “sapone non sapone” che oltre a non bruciare minimamente ha proprietà sfiammanti e lenitive, e quindi lavare e massaggiare il tatuaggio diventa un gesto ristoratore ^_^

 

non è necessario utilizzare un sapone di questo genere, ma può essere molto utile e gudurioso perché è lenitivo e non brucia per niente, 

 

sul mercato ne esistono ormai di diverse marche io ovviamente prediligo scelte vegane e il più possibile naturali come l’italianissima DERMALIZE FOAM, totalmente naturale e vegana e arricchita con Aloe Vera e acido ialuronico o il gel spagnolo della linea vegana della BALM TATTOO

 

Come asciugare un tatuaggio appena fatto?

 

Ho sentito dire da alcuni tatuatori di usare lo scottex da cucina o un asciugamano pulito dedicato solo al tatuaggio

 

io ragazzi, sono per lo stay easy e vivi una vita serena

 

come sempre professo, se lo scottex è stato creato per essere usato in cucina non penso sinceramente che sia la soluzione migliore da adottare su una ferita fresca 

 

non ho mai sentito nessun medico suggerire di utilizzare lo scottex da cucina su un ginocchio sbucciato cadendo nell’asfalto e quindi non vedo quale sia la sua utilità nella cura di un tatuaggio 

 

lo scottex non è stato creato con l’intento di essere dolce e morbido per non irritare una ferita fresca

 

Quindi ecco, sicuramente lo scottex è da evitare

 

Un asciugamano da bagno è sicuramente più morbido e delicato ^_^

 

Serve un asciugamano dedicato solo al tatuaggio?

direi anche qui di no….

 

ma ecco, sicuramente questo non gli fa male ^_^

 

Tutti gli asciugamani che abbiamo in bagno sono puliti, perché li usiamo per asciugarci DOPO esserci lavati, NON PRIMA quando siamo tutti zozzi

 

potenzialmente, un asciugamano dedicato al solo tatuaggio penso che potrebbe essere sporco uguale all’asciugamano del viso, non ci trovo alcuna differenza

 

Quindi ragazzi, stay easy

 

Un asciugamano va bene e non andare in paranoia se tu o tuo marito lo avete usato anche per asciugarvi le mani prima di pranzo ^_^

 

sicuramente, un consiglio utile è sul COME utilizzare l’asciugamano

 

È meglio essere delicati sulla ferita quindi tamponare il tatuaggio anziché stronfiarlo è molto più sensato

 

Ma il tatuaggio ti parla se sai ascoltare, e se sarai un po troppo maldestro sicuramente brucerà 

Quindi fai un passo indietro e rallenta i tuoi movimenti ^_^

Man mano che la guarigione avanza potrai essere sempre meno delicato 

 

quindi….. 

posso andare in piscina con un tatuaggio fresco?

1+1=2 e se posso lavarlo posso andare in piscina, giusto? ^_^

. ASSOLUTAMENTE FALSO . 

 

e i motivi sono due

1) IL CLORO CANCELLA IL TATUAGGIO

o per lo meno lo può schiarire, almeno in parte….. direi quindi di non rischiare, dopo quello che hai patito per farlo e con tutto il bene che gli vuoi

 

cloro, amuchina, candeggina…..

sono elementi troppo aggressivi per un delicatissimo tatuaggio nella fase iniziale di guarigione e possono danneggiare i primi deboli strati di pelle nuova

 

2) STARE TANTO TEMPO AMMOLLO NELL’ACQUA LA AMMORBIDISCE, la indebolisce

ed essendo una pelle giovane e fresca, sottile, già più debole, ammorbidendosi potrebbe anche spaccarsi

 

tornando indietro di anni luce sul processo di guarigione

 

e se 1+1=2 allora….

non posso neanche fare il bagno al mare?

ecco, infatti no

. ESATTO .

 

Non solo perché stare molto a mollo indebolisce la pelle, ma anche perché il nostro mare non è sicuramente dei più puliti

 

e come dicevamo prima, germi batteri e sporcizia devono rimanere lontani dal tatuaggio nella fase iniziale della guarigione

 

rimangono altresì esclusi anche sauna, idromassaggio e bagno turco ^_^

 

e per quanto tempo dura questa dannata fase iniziale di guarigione?

quando finisce il periodo di clausura?

 

direi dopo 7-15 giorni

 

il ciclo di guarigione totale di un tatuaggio normalmente occupa 28 giorni, un ciclo lunare

 

ma dopo la prima fase critica delle prime due settimane, la parte esterna è ormai forte e può resistere quasi a tutto, mentre il corpo dall’interno sta continuando a rafforzare i tessuti per farli tornare forti come prima

 

. THE END.

 

penso di averti chiarito tanti dubbi, forse anche quelli che non avevi ^_^

 

Have a nice day

lady sara

#stayrock