: PER CASO, non esiste

. treno .
prima classe, 14 marzo, sole, camicetta sottile e maniche arrotolate su

mi piace viaggiare in prima classe con le maniche tirate su

 

gli occhi dei miei compagni di viaggio sono sempre puntati su di me e le facce stranite mi ricordano come sia bello aver preso posizione nella vita

accettarsi e accettare la propria vita,
son fiera della mia vita anche se so che magari potevo far di più

Quindi sorrido, alla ricerca di un sorriso.

 

. La primavera sta arrivando .

il treno sta costeggiando il mare…. e niente dai, oggi mi sa che faccio buco da lavoro!

in verità, la realtà che mi aspetta è ancora meglio che far buco da lavoro….

perché fra un paio d’orette sarò teneramente seduta in un bar in riva al mare con la mia cliente e un caffè lungo da sorseggiare, disegnando insieme il progetto del suo braccio

. unire l’utile al dilettevole a volte si può .
e fa anche bene alla salute, vèh

 

forse è proprio questa la cosa difficile da fare nella vita:
capire il meccanismo giusto per ogni cosa per poter unire l’utile al dilettevole e divertirsi mentre si vive, in ogni momento.

 

A me Bambin Gesù me l’ha fatta cadere addosso la fortuna di questo lavoro qui
tonta come sono e chiusa nella mia bolla, magari ora sarei dietro la scrivania di un commercialista

(vedi il mio articolo >>> DIVENTARE TATUATRICE: ecco come ho fatto )

e mica per dir niente contro a chi gli piace star dietro ad una scrivania, ma con l’animo che mi ritrovo, io sarei lentamente morta dentro

 

ogni volta che penso che dovrei viaggiare meno e parlo di iniziare progetti più stanziali, ecco che spunta il sole e il treno su cui viaggio casualmente costeggia tutta la costa adriatica, piena di spiagge in rinascita prima della buona stagione.

 

. così, per caso . 

 

questa è la stagione della rinascita, di quando si finisce di dar l’acqua ai semi piantati un po’ di tempo fa… l’ultimo sforzo prima di iniziare a raccogliere un po di frutti.

un anno decisamente pieno di sorprese e iniziative

ne vedo tante di persone che sono state travolte con mille imprese da questo 2017…
anche voi? splendidamente travolti e accompagnati verso un sorriso?

. speriamo di si.

 

comunque,
mi sento un po Carrie di “Sex in the City” che vive e intanto scrive articoli del suo blog, ma è entusiasmante portarvi a spasso con me tra i giochi del mio lavoro ^_^

 

by Lady Sara

#stayrock

e ricordati che se ti è piaciuto l’articolo puoi condividerlo con i tuoi amici sui social cliccando nell’icona qua sotto